Business Games and Simulations: Which Factors Play Key Roles in Learning

Andrea Ceschi, Riccardo Sartori, Giuseppe Tacconi, Dorina Hysenbelli

Abstract

The paper reports the results of an empirical study on the effects and impact of a specific business game, which is also a team competition, treated as an innovative teaching tool in learning. The paper starts by introducing business games and simulations as methods able to improve learning experiences and goes on by dealing with the specific business game simulation used for the aims of our research. Considering the most relevant empirical studies on business games and simulations, the following four factors were extracted in order to test their importance for learning: Decision-Making Experience (DME), Teamwork (T), Simulation Experience Satisfaction (SES), Learning Aims (LA). Each construct has been investigated by using a questionnaire administrated to 48 participants of the Stock Market Learning Simulation divided into 10 teams. Results show the importance of these factors in detecting critics aspectal of learning using a business game simulation.

Print ISBN 978-3-319-07697-3
Online ISBN 978-3-319-07698-0

Go to Springer

Cooperate Or Defect? How an Agent Based Model Simulation on Helping Behavior Can Be an Educational Tool

Andrea Ceschi, Dorina Hysenbelli, Riccardo Sartori, Giuseppe Tacconi

Abstract
Over the last years, Agent Based Models (ABMs) have become an important instrument to simulate social complex phenomena. At the same time, they have shown interesting implications for learning activities. To this purpose, we report a simulation on helping behavior carried out by means of an Agent Based Model (ABM) based on four types of different virtual agents: Warm-Glow Cooperators (WG), who give help because it makes them feel better; Gratitude Cooperators (GC), who give help because they previously received help; Cooperators (C), who give help because of both the reasons mentioned above; Defectors (D) who do not give help at all. We explore the pro-social behavior of each type of agents and the system where they live for a certain amount of time in different situations. This specific ABM shows, in the most effective way, why we should increase the level of helping behavior in the population. Leggi tutto “Cooperate Or Defect? How an Agent Based Model Simulation on Helping Behavior Can Be an Educational Tool”

Vocational Education and Training (VET) and Lifelong Learning in organizations: How people learn in the workplace and how to enhance their learning processes [Research fields]

Vocational Education and Training (VET) and Lifelong Learning in organizations: How people learn in the workplace and how to enhance their learning processes

RESEARCH STAFF

Practice-focused teacher education: How can research on teaching practice inform and be usable in teacher education? [Research fields]

TITOLO DEL PROGETTO DI RICERCA

Practice-focused teacher education: How can research on teaching practice inform and be usable in teacher education?

RESEARCH STAFF

La didattica al lavoro. Analisi delle pratiche educative nell’Istruzione e formazione professionale

La didattica al lavoro. Analisi delle pratiche educative nell’Istruzione e formazione professionale

di Giuseppe Tacconi

Il libro offre una lettura trasversale di due ricerche empiriche realizzate nei Cfp della Federazione Cnos-fap (In pratica 1. La didattica dei docenti di area matematica e scientifico-tecnologica nell’IeFP e In pratica 2. La didattica dei docenti di area linguistica e storico-sociale nell’IeFP, dello stesso autore). Ne emerge un quadro di grande interesse, che illustra il variegato mondo della formazione professionale iniziale, a partire dalle voci dei docenti di area culturale in esso impegnati. La didattica che questo libro intende mettere a fuoco è “al lavoro” in molteplici sensi: lo è innanzitutto in quanto azione didattica che valorizza l’esperienza lavorativa come fonte di apprendimenti rilevanti e significativi; lo è poi come azione didattica rappresentata nel vivo del suo svolgersi, “al lavoro” appunto; lo è poi in quanto “pratica”, se pensiamo al fatto che l’intima qualità della pratica stessa – e dunque anche di quella formativa – è di essere sempre in corso d’opera, under construction, ancora una volta “al lavoro”. Il titolo indica dunque che ci si è voluti “tuffare” nelle pratiche formative, immergere in un’analisi delle stesse, che ne consentisse una specifica tematizzazione, capace di farne emergere tratti vivi ed essenziali, in particolare la loro centratura sul lavoro come ambito ricco di sapere.

Leggi tutto “La didattica al lavoro. Analisi delle pratiche educative nell’Istruzione e formazione professionale”

La didattica al lavoro. Analisi delle pratiche educative nell’Istruzione e formazione professionale

Giuseppe Tacconi

La didattica che il libro mette a fuoco è “al lavoro” in molteplici sensi: lo è innanzitutto in quanto azione di insegnamento che valorizza l’esperienza lavorativa come fonte di apprendimenti rilevanti e significativi; lo è poi come pratica rappresentata nel vivo del suo svolgersi, “al lavoro” appunto.
Le pratiche che la presente ricerca analizza sono quelle di circa un centinaio di formatori e formatrici che operano nell’area degli “assi culturali”, nei Centri di formazione professionale di diverse regioni italiane. Ciò che la ricerca mette in evidenza, sia dal punto di vista metodologico che dal punto di vista dei risultati, assume però un valore che va ben oltre le realtà indagate, perché illumina la possibilità di accompagnare riflessivamente l’esperienza del lavoro e di allargare il concetto di formazione professionale alla formazione personale dei soggetti in essa coinvolti.
L’esperienza lavorativa – sia quella dei docenti che hanno partecipato alla ricerca, sia quella degli allievi dei percorsi di Istruzione e formazione professionale – si può dunque configurare come luogo pregno di saperi e generativo di conoscenze sempre nuove.

ISBN: 9788856846034

Seminario “Comunità di Pratica in Pratica”

Carissimi/e,

dopo tanto tempo, come già anticipato a voce, siamo ad invitarvi al prossimo incontro del CARVET in cui discuteremo uno degli ultimi lavori di DOMENICO LIPARI,

“Comunità di pratica in pratica”

Come avevamo già concordato nei precedenti incontri, si tratterà di discutere il lavoro che Domenico ci presenterà. Lo stile sarà quello di un seminario, in cui, dopo la presentazione di Domenico, ciascuno potrà intervenire con le sue osservazioni. Chi non avesse ancora provveduto a ritirare il volume, può richiederlo a Riccardo. Ne abbiamo infatti acquistato alcune copie per facilitare il confronto.
Con questo seminario vogliamo avviare il lavoro effettivo del nostro centro di ricerca.